• Rilevazioni topografiche

    Rilevazioni topografiche

  • Progettazioni e valutazioni

    Progettazioni e valutazioni

  • Amministrazioni condominiali

    Amministrazioni condominiali

SICUREZZA NEI CANTIERI - studio Marini e Richermo - imperia

Coordinatore sicurezza cantieri

Consulenze tecniche

Il Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Testo Unico della Sicurezza) e ss.mm. e i. all’art. 98 “Requisiti professionali del Coordinatore per la progettazione, del Coordinatore per l’esecuzione dei lavori” definisce in modo completo i requisiti che devono avere i Coordinatori per la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili in fase di progettazione (CSP) ed esecuzione (CSE) oltre all’obbligo di aggiornamenti di cui all’allegato XIV.

 

Il Geom. Felice Marini è in possesso dei requisiti previsti per l’assunzione di incarichi professionali per “Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione” (CSP) e per “Coordinatore per l’esecuzione dei lavori” (CSE) ed è in regola con gli aggiornamenti di cui all’allegato XIV. Il Geom. Marco Richermo è in possesso dei requisiti previsti per l’assunzione di incarichi professionali per “Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione” (CSP) e per “Coordinatore per l’esecuzione dei lavori” (CSE) ed è in regola con gli aggiornamenti di cui all’allegato XIV.

 

Il D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m. e i all’art 90 (obbligo del committente o del responsabile di lavori) prevede che:

Rilievi topografici
  • Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, il committente, anche nei casi di coincidenza con l’impresa esecutrice, o il responsabile dei lavori, contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione, designa il coordinatore per la progettazione.
  • Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese anche non contemporanea il committente o il responsabile dei lavori, prima dell’affidamento dei lavori, designa il coordinatore per l’esecuzione dei lavori, in possesso dei requisiti di cui all’articolo 98.
  • Il committente o il responsabile dei lavori comunica alle imprese affidatarie, alle imprese esecutrici e ai lavoratori autonomi il nominativo del coordinatore per la progettazione e quello del coordinatore per l’esecuzione dei lavori. Tali nominativi sono indicati nel cartello di cantiere.
  • Il committente o il responsabile dei lavori, anche nel caso di affidamento dei lavori ad un’unica impresa o ad un lavoratore autonomo:
    • Verifica l’idoneità tecnico-professionale delle imprese affidatarie, delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi in relazione alle funzioni o ai lavori da affidare, con le modalità di cui all’ALLEGATO XVII.
    • Nei cantieri la cui entità presunta è inferiore a 200 uomini-giorno e i cui lavori non comportano rischi particolari di cui all’allegato XI, il requisito di cui al periodo che precede si considera soddisfatto mediante presentazione da parte delle imprese e dei lavoratori autonomi del certificato di iscrizione alla Camera di Commercio Industria e Artigianato e del documento unico di regolarità contributiva corredato da autocertificazione in ordine al possesso degli altri requisiti previsti dall’ALLEGATO XVII.
  • Il D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m. e i all’art. 91 (obbligo del Coordinatore per la progettazione) prevede che:
  • - Durante la progettazione dell’opera e comunque prima della richiesta di presentazione delle offerte, il Coordinatore per la progettazione predispone un fascicolo adattato alle caratteristiche dell’opera, i cui contenuti sono definiti nell’ALLEGATO XVI, contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori, tenendo conto delle specifiche norme di buona tecnica e dell’allegato II al documento UE 26 maggio 1993. Il fascicolo non è predisposto nel caso di lavori di manutenzione ordinaria di cui all’art. 3 comma 1, letera a) del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380.
  • b-bis) coordina l’applicazione delle disposizioni di cui all’art. 90, comma 1.

_______________

Il D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m. e i all’art. 92 (obbligo del Coordinatore per l’esecuzione dei lavori) prevede che:

  • Durante la realizzazione dell’opera il Coordinatore per l’esecuzione dei lavori:
    • a) Verifica, con opportune azioni di coordinamento e controllo, l’applicazione, da parte delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi, delle disposizioni loro pertinenti contenute nel piano di sicurezza e di coordinamento di cui all’articolo 100 ove previsto e la corretta applicazione delle relative procedure di lavoro.
    • b) Verifica l’idoneità del piano operativo di sicurezza, da considerare come piano complementare di dettaglio del piano di sicurezza e coordinamento di cui all’art. 100, assicurandone la coerenza con quest’ultimo, ove previsto, all’articolo 100 ove previsto e il fascicolo di cui all’articolo 91, comma 1, lettera b), in relazione all’evoluzione dei lavori ed alle eventuali modifiche intervenute, valutando le proposte delle imprese esecutrici dirette a migliorare la sicurezza in cantiere, verifica che le imprese esecutrici adeguino, se necessario, i rispettivi piani operativi di sicurezza.
STUDIO TECNICO ASSOCIATO GEOM. MARINI & GEOM. RICHERMO | 2, Piazza Dell' Unita' Nazionale - 18100 Imperia (IM) - Italia | P.I. 00848470084 | Tel. +39 0183 275665 | Fax. +39 0183 766223 | studiomarinirichermo@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy